Narratè: l’infuso che sa di cultura

Un’idea originalissima e tutta italiana.

Quanti di voi in queste fredde giornata invernali amano rilassarsi sorseggiando una tazza di tè? La Narrafood srl, una giovane start up italiana, ha trovato la soluzione per rendere unico quel lasso di tempo necessario per far sciogliere la bustina dell’infuso in acqua calda.

Questa trovata si chiama Narratè! Si tratta di un vero e proprio “tè narrante”: la bustina di tè viene collegata ad un piccolo libro, la cui lettura dura esattamente il tempo d’infusione della bevanda calda (circa 5 minuti). Quel lasso di tempo di attesa diventa così, secondo l’ideatore Adriano Giannini, un’esperienza utile e gratificante che addolcisce quel “tempo morto”.

Uno dei primi enti ad acquistare questi prodotti, decidendo così di offrirli ai propri utenti, è stato il Sistema Bibliotecario Milanese, che nel 2015 ne ha acquistato alcune migliaia di pezzi personalizzati per le 25 biblioteche milanesi, e proprio al capoluogo lombardo è dedicato uno dei racconti brevi collegati alle bustine di tè della Narrafood srl, che attraverso la collana Narraplanet ha raccontato l’essenza di quattro tra le più importanti città d’arte italiane: Milano, Roma, Venezia e Firenze. Per ognuna di queste città è stata pensata una miscela di tè ad hoc cosicché le storie raccontate ed il sapore dell’infuso siano in qualche modo collegati, in particolare: per la città meneghina è stato pensato un tè aromatizzato alla cannella e allo zafferano (ingrediente del famoso risotto), il tè della Serenissima propone, invece, una miscela di rooibos, zenzero, chiodi di garofano e noce moscata (le spezie che hanno caratterizzato da sempre il ruolo di Venezia come centro commerciale dell’oriente), per Firenze è stata pensata un delicata miscela floreale (dal simbolo cittadino – il giglio -) all’ibisco, malva nera, cannella, zenzero e rosmarino, infine per la Città Eterna, la Narrafood srl ha creato un tè impreziosito dagli aromi di menta, erba citronella, cannella, zenzero e alloro (la pianta simbolo dell’immortalità).

C’è da ricordare infine che, oltre da offrire una ‘gustosa’ pausa di lettura, i Narratè sono amici dell’ambiente; infatti, sono in gran parte ecosostenibili e social friendly perché stampati interamente su carta riciclata.

Rispondi