Cambio radicale per l’Amendola regista ne ‘Il permesso-48 ore’

il-permesso

Claudio Amendola torna a vestire i panni di regista, ma in un’ottica totalmente opposta. Dalla commedia del 2014 ‘La mossa del pinguino’, si giunge al noir ‘Il permesso-48 ore’ che uscirà il 6 Aprile (anziché il 23 Febbraio), forse influenzato dalle sue ultime collaborazioni (Riccardo De Cataldo in ‘Suburra’).

Stavolta il quartetto formato da  Luigi (Luca Argentero), Donato (Claudio Amendola), Angelo (Giacomo Ferrara) e Rossana (Valentina Bellè) vivono una realtà più drammatica rispetto alla passione sportiva del curling del suo primo prodotto. In pratica sono uniti dalle 48 ore che li separano dal rientro nel Carcere di Civitavecchia, ma le vivranno in maniera diversa, in base alla loro età e alla loro estrazione sociale.

La qualità sta proprio nella sceneggiatura firmata De Cataldo, Roberto Jannone e Claudio Amendola che assicurano un clima avvincente di suspense, tra il thriller e il noir.

Distribuita da Eagle Pictures, la pellicola di circa 91 minuti arriverà in sala solamente tra 3 mesi, ma già da ora sembra essere un piatto forte per l’anno corrente.

Rispondi