Recensione: 50 sfumature di nero

50-sfumature

La recensione di 50 Sfumature di Nero, film di James Foley con Dakota Johnson, Jamie Dornan, Kim Basinger, Rita Ora, Max Martini, Eric Johnson, Marcia Gay Harden, Tyler Hoeclin, Hugh Dancy, Luke Grimes. Una produzione Universal Pictures, distribuito dalla Universal Pictures . Nelle sale dal 9 febbraio 2017.

Partiamo dal presupposto che il primo film di questa trilogia non mi è piaciuto, una pellicola dozzinale e volgare in alcuni punti piuttosto che erotico, si perché anche l’eros è un’arte, no non come il porno.
Quindi non mi aspettavo molto da questo sequel e infatti le mie aspettative non sono state deluse, con qualche spunto interessante, ma nel complesso un film che non consiglierei.

cop_james-e-l_cinquanta-sfumature-di-nero

In questa pellicola tranne qualche scena molto spinta sembra quasi una commedia rosa. L’apertura ti fa pensare alla più classica delle storie d’amore, dove i due protagonisti si rincontrano dopo tanto tempo, il che fa sembrare il tutto come un nuovo inizio ed un film completamente diverso: i due partono con l’idea (ma è solo un’idea)  di una relazione, ma che solo in seguito sfocia in una gara a chi è più perverso tra i due, il film che cerca una vena più lussuriosa ed eccitante, alla fine si ritrova come la più classica delle commedie con spunti quasi tragi-comici, una degna americanata, con pochi momenti più o meno divertenti (meno, molto meno) unita a quel non so che di thriller.

Come già detto in precedenza è una pellicola accettabile, sufficiente ma ricca di troppe aspettative per un film del genere.
Tuttavia se devo trovare qualcosa di buono è nelle ottime riprese del regista James Foley, con dei primi piani perfetti nei tempi e nei modi, ma anche qui troviamo un piccolo problema, ovvero la narrazione è troppo inconcludente e incomprensibile per alcune scene, invece molte sono le scenografie e le ambientazioni belle, che sono da vero blockbuster, anche il finale è interessante, molto attento al prossimo film, quello finale.
Per quanto riguarda i due attori Dakota Johnson e Jamie Dornan rispettivamente interpreti di Anastasia Steele e Christian Gray. Non c’è molto da dire, se non che potevano scegliere anche delle sagome, in sala nessuno se ne sarebbe accorto.

P.S. Perché rovinare così una grande attrice come Kim Basinger?

Rispondi