La bambina e il toro, l’iniziativa per le donne a lavoro

Fearless Girl

Cosa può fare una bambina davanti ad un Toro? È questa la domanda che da ieri (8 marzo 2017), tutti i passanti, si sono fatti davanti alla celebre piazza di Wall Street (il celeberrimo quartiere della borsa finanziaria) a New York.

toro-wall-street

Davanti alla Scultura del Toro, che ricordiamo venne costruita Il 16 dicembre del 1989 da parte dell’italo – americano Arturo Di Modica, l’autore ha installato il toro proprio di fronte alla sede della borsa di Wall Street, senza alcuna autorizzazione. Cercando di simboleggiare con la statua, la forza, il potere e la speranza del popolo americano per il futuro, dopo il crack finanziario del 1987. È stata aggiunta la scultura di una bambina, in una posizione di sfida verso il toro.

L’installazione è avvenuta ad opera dell’autore Kristen Visbal, con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica riguardo il ruolo delle donne nel mondo del lavoro e la necessità di colmare la distanza con gli uomini, soprattutto su potere economico e politico. La bambina è comparsa, l’8 marzo, ovvero durante la giornata internazionale della donna, creando una sorta di sfida al maschilismo e alla misoginia che da anni si riscontra nei palazzi del potere e della finanza.

L’istallazione, della statua della bambina, durerà circa un mese e fa parte di un progetto di sensibilizzazione, per favorire le donne nell’ambito lavorativo, lo scopo è quello di chiedere a 3500 aziende di investire di più sulle donne e aumentare il numero di dirigenti femmina.

Fearless-Girl-7-400x267

L’artista che ha scolpito “The Fearless Girl“, ha raccontato che si è ispirata a una bambina di 9 anni, figlia di alcuni amici. “Wall Street è un ambiente tradizionalmente maschile. Per me, una donna può essere delicata e minuta, ma deve essere forte

Una grande iniziativa, che proverà a dare luce al valore della donna, non solo l’8 ma sempre e in tutti i campi.

Rispondi