‘Viola’, l’icona musicale dell’8 Marzo di Manuela Padoan

maxresdefault
Urlato, scritto e persino cantato. Stiamo parlando dell’8 Marzo, ribattezzato dai social #LottoMarzo che vede nella produzione artistica un’altra voce in mezzo al coro, da sempre impegnata contro la violenza sulle donne: Manuela Padoan.

manuela padoanLa giovane cantautrice di Montecchio Maggiore, in provincia di Vicenza, ha rilasciato il nuovo singolo su Youtube proprio nella giornata della donna per celebrarla con il volto immaginario di Viola. Una ragazza descritta per i suoi lineamenti canditi in bianco e nero, proprio per mettere in risalto il contrasto con la violenza operata dall’uomo dagli ‘occhi neri’. Simbolismo immerso anche nella struttura del brano, lento nelle strofe e frenetico nel refrain, e nello stesso video con i ballerini sullo sfondo legati tra di loro.

Come annunciato all’inizio, non è la prima volta che Manuela Padoan si occupa di questi temi. Grazie ad argomenti forti come la diversità, il rispetto di sè e la violenza, la cantautrice ha disegnato una figura da musicoterapeuta, affinché possa essere presa d’esempio per sé stessa e per gli altri, grazie anche al suo primo EP ‘mille fiori, mille colori’ uscito nel 2016.

Rispondi