Kanamara Matsuri: festa del Pene tra sacro e profano

Tutt’oggi in occidente, quando ci ritroviamo ad affrontare all’interno delle nostre conversazioni tematiche inerenti alla sfera sessuale, c’è sempre chi si sente un pochino a  disagio o è imbarazzato dall’argomento. Un problema che non ha niente a che vedere con alcuni individui che fanno eccezione come Sigurdur Hjartarson, un professore di storia in pensione, che nel 1974 pensò bene di aprire un vero e proprio Museo Fallologico nella città di Húsavík in Islanda. La collezione conta 276 peni, disseccati o conservati in forma aldeide, appartenenti ad oltre 90 specie animali differenti. Ma per scoprire chi ha veramente tutte le carte in regola per stupirci su questo fronte, dobbiamo prendere un aereo e partire per il Giappone. Infatti è proprio questo il posto dove il sacro incontra il profano, e da vita ad una vera e propria festa del pene che porta il nome di Kanamara Matsuri, dove i cittadini si riuniscono per compiere un rituale allo scopo di chiedere prosperità e fecondità.

cazzo rosa2

La leggenda narra di un demone che si era invaghito di una bella ragazza, e dopo esser stato respinto da essa, egli si stabilì all’interno della sua vagina per mordere con i suoi denti aguzzi, chiunque provasse a penetrarla. Così un fabbro, dopo esser venuto a conoscenza dei fatti, costruì un pene di ferro per aiutare la povera ragazza, stufa di veder mozzare il pene dei pretendenti. Una volta introdotto il fallo di ferro, il demone provò a morderlo e si ruppe tutti i denti. Così sconfitto, lascio per sempre l’antro in cui si era nascosto.

Il Kanamara Matsuri, si svolge tutti gli anni, ogni prima domenica d’Aprile, nella città di Kawasaki. Quest’anno, l’evento si terrà il 2 Aprile, e le strade della città saranno invase da migliaia di persone provenienti da tutto il Giappone intente ad onorare questa antica tradizione, facendo delle vere e proprie parate, al centro delle quali vengono portati in trionfo delle statue di peni giganti per poi condurle fino al tempio di Kanamara, un tempio scintoista che fu edificato per rendere omaggio all’eroico fabbro. Ovviamente per far scendere nello spirito giusto i partecipanti all’evento, non possono mancare: magliette, cappellini, statuette, collane e anche lecca-lecca a forma di fallo.

Oggi il Kanamara Matsuri, è una grande attrazione turistica e oltre allo scopo religioso, questo festival viene anche utilizzato per raccogliere fondi a sostegno della ricerca contro l’HIV. Quindi se cercavate un’altra scusa divertente per andare a visitare il Giappone penso che l’abbiate trovata.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...