Pungono ancora, dopo trent’anni, Gl’Istrici di Dahl

istrici1big

«Dice una leggenda che Gl’istrici scagliano i loro aculei, come frecce, su chi li stuzzica. Provate a stuzzicare i nostri Istrici ed essi vi pungeranno: colpiranno la vostra fantasia e il vostro cuore, divertendovi, affascinandovi e spaventandovi. Li abbiamo cercati in tutto il mondo e ora sono qui per pungervi, pungervi».

Nasceva il 13 settembre 1916, esattamente 100 anni fa, uno degli autori per ragazzi più celebrato e amato: Roald Dahl. Roald Dahl parteggia sempre per i bambini e ha creato tanti piccoli personaggi con speciali poteri che si vendicano delle prepotenze degli adulti o li puniscono per le loro cattive azioni. E’ stato prima un bambino felice, nella sua amorosa famiglia norvegese, e poi un bambino infelicissimo nei terribili collegi inglesi, ma alla fine sempre qualche miracolo l’ha salvato. Il suo aereo – preso di mira dai dispettosi Gremlins – cadde in fiamme nel deserto, ma lui ne uscì e divenne quel gigante mago inventore di storie che salvano dalla noia, dalla tristezza, dalle ingiustizie tutti i bambini che le leggono. La scelta dei libri di Gl’Istrici era legata a un’idea precisa, cioè dare ai bambini cose che si avvicinassero il più possibile ai loro gusti e che come prima cosa non cercassero di educarli ma di divertirli.

La novità che ha introdotto è stata quella di assumere il punto di vista dei bambini o di adulti che non hanno perso il senso dell’infanzia. È per loro che scrive. Non a caso, Willy Wonka regala al piccolo Charlie la Fabbrica di cioccolato dicendogli: “Un adulto non mi darebbe mai retta, non avrebbe voglia di imparare. Vorrebbe fare le cose a modo suo, non come dico io. Perciò ho bisogno di un ragazzo”.

L’attenzione di Dahl era infatti tutta rivolta ai più piccoli : “Non ho niente da insegnare. Voglio soltanto divertire. Ma divertendosi con le mie storie i bambini imparano la cosa più importante: il gusto della lettura. Si staccano dal televisore, e prendono familiarità con la carta stampata. Più avanti nella vita, questo allenamento gli servirà per affrontare testi più seri. E chi avrà cominciato presto a leggere libri, andrà più lontano”.

Pippi_calzelunghe-130x91
Pippi Calzalunghe
fabbrica_cioccolato-130x91
La fabbrica di Cioccolato
occhio_lupo-130x91
L’occhio del Lupo
uomo_piantava_alberi-130x91.jpg
L’uomo che piantava gli alberi
Storia_gabbianella-130x91
Storia di una Gabbianella e del gatto che le insegnò a volare

Donatella Ziliotto, ideatrice e prima direttrice della collana, oltre che traduttrice di molti libri di Dahl, lo spiegò così: «Con Gl’Istrici ho pensato di dare ai bambini ciò che essi chiedevano, cioè i generi come l’horror, il giallo, il sentimentale, la fantascienza, il fantasy che di solito erano rivolti solo ed esclusivamente agli adulti. (…) Si trattava di scegliere testi che fossero ‘dalla parte dei bambini’ anche sotto il profilo stilistico, cioè scorrevoli, veloci, dinamici, ricchi di una costante tensione, con poche descrizioni e molti dialoghi».

In occasione del centenario di Dahl nel 2016, Salani presenta la collana “Gl’Istrici Dahl”, l’edizione dell’opera completa dell’autore in formato cartonato, coordinata in tutto il mondo con nuove illustrazioni a colori firmate da Quentin Blake e un nuovo logo: un aeroplano di carta che richiama il passato di pilota di Dahl e simboleggia libertà e avventura. Oggi in occasione dei trent’anni della collana, sono e saranno realizzate delle nuove edizioni di alcuni dei più amati tra i libri di Gl’Istrici: la grafica delle copertine è nuova, anche se conserva le illustrazioni già presenti sulle vecchie edizioni. I primi volumi di questa nuova edizione sono in libreria da oggi. La nuova grafica è stata realizzata dal grafico specializzato in copertine di libri Nicholas Misani. 

Fu grazie a Gl’Istrici che Salani – che, fondata nel 1862, è una tra le più antiche case editrici italiane – si riprese dopo anni di scarse vendite e continui cambi di proprietà diventando oggi, con il successo de Gl’Istrici prima e dei romanzi di Harry Potter dopo, è una delle più importanti case editrici per ragazzi, anche se pubblica pure libri per adulti.

Oggi Gl’Istrici, che sono 257 e dal 1987 hanno venduto otto milioni di copie, continuano a farsi sentire e a pungere il cuore di grandi e piccini.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...