Ad Amatrice si torna al cinema

cinema-pellicola-535x300Il cinema è la fabbrica dei sogni e spesso di sognare ce n’è proprio un gran bisogno. È questo il caso degli abitanti di Amatrice, cittadina distrutta dallo sciame sismico degli ultimi mesi, che grazie al cinema potranno tornare a sognare per qualche oretta, distraendosi dai grandi problemi quotidiani e dalla grande paura del terremoto.

Grazie ad un’iniziativa del MiBACT e di ANICA, è stata allestita ad Amatrice una sala cinematografica temporanea. La struttura, situata presso il Palazzetto dello Sport con una disponibilità di circa cento posti, è stata presentata dal Ministro dei Beni Culturali e Turismo, Dario Franceschini e dal presidente ANICA Francesco Rutelli, insieme al sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, proprio in questi giorni. Presente all’evento anche Paolo Del Brocco, amministratore delegato di Rai Cinema, l’azienda che insieme a 01 distribution donerà le pellicole che verranno trasmesse a partire da questo sabato, anche se sono state già molte le altre distribuzioni che si sono mostrate disponibili ad approvare quest’iniziativa ed è quindi possibile che a breve questa piccola sala avrà una varietà di offerta simile a quella dei multisala.

Inoltre SIAE e Centro Sperimentale di Cinematografia hanno contribuito a formare due giovani del luogo come proiezionisti, garantendo loro un vero e proprio salario per esercitare tale attività.

Il tutto in attesa che i cittadini di Amatrice possano finalmente rialzarsi completamente e tornare a sognare un futuro roseo non solo per la durata di un film, ma durante tutta la giornata.

Rispondi