#OutThisWeek – Le novità in sala, 03/04

Tutte le uscite a cinema della prima settimana di Aprile

Eccoci alla prima settimana di Aprile, siete pronti a tornare bambini? Vi aspetta in sala il ritorno dei gloriosi Power Rangers, in una pellicola che il cui livello di tamarraggine sembra verrà sorpassato solo da quello di divertimento, e anche il terzo capitolo della poco fortunata trasposizione cinematografica de I Puffi. In aggiunta, una valanga di produzioni italiane.

Andiamo a vedere tutti i film insieme:

DA GIOVEDI’ 6 APRILE:

UNDERWORLD – BLOOD WARS, di Anna Foerster

underworldbloodwars-1280-1481602340290_1280w

Siamo arrivati al quinto capitolo della saga dei vampiri e licantropi: il film parte dal momento in cui Selene è sotto attacco sia del brutale clan dei licantropi che del gruppo di vampiri che l’hanno tradita. L’eterno conflitto tra i due gruppi dovrà finire.


POWER RANGERS, di Dean Israelite

Power_Rangers_2017

Arriva al cinema la prima produzione hollywoodiana della popolare serie tv americana basata sui super-sentai giapponesi. Il film racconterà la storia di un gruppo di adolescenti dotati di super poteri che hanno il compito di salvare il mondo.


I PUFFI 3: VIAGGIO NELLA FORESTA SEGRETA (Smurfs: The Lost Village), di Kelly Asbury

23562-i-puffi-3_jpg_620x250_crop_upscale_q85

Il primo lungometraggio animato dei Puffi senza attori in carne e ossa vede una mappa misteriosa spingere Puffetta ed i suoi migliori amici Quattrocchi, Tontolone e Forzuto ad una corsa emozionante ed avvincente attraverso la Foresta Segreta, un luogo abitato da creature magiche, per trovare un misterioso villaggio perduto.


BRUTTI E CATTIVI, di Cosimo Gomez

1476964882840

Un mendicante paraplegico della periferia di Roma soprannominato il Papero, mette a segno una rapina in banca grazie all’aiuto della moglie, una bellissima donna senza braccia detta la Ballerina, del suo accompagnatore, un tossico rastaman detto il Merda e di un nano rapper il cui nome d’arte è Plissé. L’unico problema è che in quella banca il boss di un potente clan mafioso cinese nasconde i guadagni delle sue attività illecite.


L’ALTRO VOLTO DELLA SPERANZA, (Toivon tuolla puolen) di Aki Kaurismaki

64798_ppl

Khaled è un rifugiato siriano, e ha presentato una domanda di asilo che non ha molte prospettive di ottenimento. Wilkström, invece, è un commesso viaggiatore che vende cravatte e camicie e, vincendo al gioco, rileva un ristorante in periferia. I due si incontreranno a Helsinki.


PICCOLI CRIMINI CONIUGALI, di Alex Infascelli

piccolicriminiconiugali01

Dopo aver subito un brutto incidente, un uomo torna a casa dall’ospedale completamente privo di memoria, ragionando ma incapace di ricordare. Tenterà di ricostruire la sua vita di coppia, tassello dopo tassello, riportando alla luce informazioni dimenticate. In questa azione di riscoperta si manifestano però delle crepe, e sono molte le cose che cominciano a non tornare: come mai lei mente? E perché non vuole darsi fisicamente a lui, che pure è fortemente attratto da lei?


THE STARTUP – ACCENDI IL TUO FUTURO, di Alessandro D’Alatri

1608615618ee0f4fe00f7e8df05a335f

Matteo Achilli ha 18 anni e decide di svoltare inventando una nuova app: si tratta di un social network che riesce a fare incontrare in modo innovativo domanda e offerta di lavoro. All’inizio nessuno crede al progetto, ma quando arriva la svolta il ragazzo si ritrova così, da un giorno all’altro, al centro degli interessi del mondo che conta, finendo sulle prime pagine dei giornali.


LA MECCANICA DELLE OMBRE (La mécanique de l’ombre), di Thomas Kruithof

83032-169901

Dopo alcune ricerche di lavoro infruttuose Duval, impiegato modello, viene contattato da un certo Clément, un tipo misterioso che gli offre un nuovo impiego: Duval dovrà trascrivere, velocemente e senza errori, alcune registrazioni su cassetta ogni giorno, in cambio di uno stipendio ragguardevole. Ben presto Duval si rende conto che il contenuto di queste cassette “scotta” politicamente, ma tirarsi fuori dall’impegno non è un’opzione prevista.


LA PARRUCCHIERA, di Stefano Incerti

coverlg_home.jpg

Rosa è una bellissima ragazza dei quartieri spagnoli di Napoli che lavora nel negozio di parrucchiere di Lello e Patrizia: ma quando le avances di lui si fanno troppo pesanti, però, Rosa è costretta a scappare e a licenziarsi. A questo punto Rosa tenterà aprire un salone tutto suo.


LIBERE, DISOBBEDIENTI, INNAMORATE (Bar Bahr), di Maysaloun Hamoud

coverlg_home (1)

Cosa fanno tre ragazze arabe a Tel Aviv? Mentre Hollywood plasma il terzo capitolo di Sex and the City, anche Israele racconta una città e parla schiettamente di sesso: una Tel Aviv metropolitana che ribolle di cultura underground, tre amiche divise dalle pulsioni e rese gemelle dalla necessità di essere forti. Una riflessione a cuore aperto sull’indipendenza femminile.


IL SEGRETO (The Secret Scripture), di Jim Sheridan

the-secret-scripture1

Da 40 anni Rose è internata in un manicomio dell’Irlanda del Nord: un medico di buona volontà si appassiona alla sua tragica storia, cominciando ad indagare sul passato della donna nel tentativo di penetrare nell’oscurità che circonda la mente della donna.


OVUNQUE TU SARAI, di Roberto Capucci

ovunque-tu-sarai-film

Marzo 2008. Quattro amici. Francesco, Carlo, Loco e Giordano, appassionati e tifosi di calcio decidono di andare a vedere la propria squadra del cuore in trasferta a Madrid. Partono da Roma, prendendo la trasferta come pretesto per vivere l’addio al celibato di Francesco ma soprattutto per fare, come successo già altre volte, un viaggio insieme.


DA VENERDI’ 7 APRILE:

PIANI PARALLELI, di Gianni Di Capua

x-7-640x314.png

Piani Paralleli racconta le prove dell’Orchestra, l’approccio dei musicisti con la scrittura e la personalità di Mazzarino, i silenzi di Steve Swallow, l’energia di Adam Nussbaum, la classe di Fabrizio Bosso, la perizia di Paolo Silvestri. Le discussioni, l’amicizia, le paure, la consapevolezza di un momento unico e straordinario, la trasformazione delle partiture in materia sonora viva e vibrante, fino al concerto finale a porte chiuse.

Alla prossima settimana!

 

 

#OutThisWeek – Le novità in sala, 27/03

Le uscite in sala del primo weekend di Aprile

Eccoci al weekend a cavallo tra Marzo e Aprile: andiamo a scoprire tutti i film in uscita!

DAL 27 MARZO:

LA TARTARUGA ROSSA (La Tortue Rouge) di Michael Dudok de Wit

red-turtle-tartaruga-rossa-ghibli

Scampato a una tempesta tropicale e spiaggiato su un’isola deserta, un uomo si organizza per la sopravvivenza: i suoi molteplici tentativi sono costantemente impediti da una forza sotto marina e misteriosa che lo rovescia in mare. A sabotarlo è un’enorme tartaruga rossa.


DAL 30 MARZO:

17 ANNI (E COME USCIRNE VIVI) (The Edge of Seventeen) di Kelly Fremon

45b73b25-e872-4ce6-a8da-f2c4ea989412

Nadine e Krista sono migliori amiche, non si separano mai e cercano insieme di cavarsela nel crudele mondo del liceo: Krista sta frequentando segretamente suo fratello, e qualcosa si rompe nel loro rapporto.


CLASSE Z di Guido Chiesa

coverlg_home

Il preside di un liceo decide di isolare gli studenti più indisciplinati e pigri dell’ultimo anno in una classe separata, e se inizialmente ai ragazzi sembra una manna dal cielo, le cose cambieranno quando scopriranno i veri obiettivi del preside.


GHOST IN THE SHELL di Rupert Sanders

ghostintheshell-1-e1460636878455

Basato sul marchio di fantascienza di fama internazionale, Ghost in the Shell segue la saga di Major, un singolare ibrido umano-cyborg delle operazioni speciali a capo della task force d’elite Section 9.


IL PERMESSO – 48 ORE FUORI di Claudio Amendola

62269_ppl

Dalla regia di Claudio Amendola, seguiamo 4 detenuti che escono dal carcere di Civitavecchia con 48 ore di permesso: Rossana, 25 anni, arrestata in aeroporto per traffico di cocaina; il cinquantenne Luigi condannato per duplice omicidio che ha già scontato 17 anni di pena; Angelo, venticinquenne finito in prigione per una rapina compiuta con complici che non ha mai denunciato; Donato, 35 anni, condannato pur essendo innocente.


IL VIAGGIO (The Journey) di Nick Hamm

06ab074056

Due uomini hanno poche ore per mettere fine alla guerra civile che da decenni ha insanguinato l’Irlanda del Nord. Il reverendo Ian Paisley leader del Partito Unionista Democratico e Martin McGuinnes del Sinn Féin trovano in quella giornata del 2006 un accordo di pace.


LA MIA FAMIGLIA A SOQQUADRO di Max Nardari

La-mia-famiglia-a-soqquadro-2017

Martino è un bambino di 11 anni che, arrivato nel nuovo mondo della scuola media, si trova di fronte ad una realtà inaspettata: i suoi genitori non sono separati, tutti quelli dei suoi compagni sì. Da qui scatta in lui l’idea diabolica: far separare i suoi genitori per diventare un bambino come tutti gli altri e godere anche lui degli stessi fantastici benefici dei compagni di scuola.


LA VENDETTA DI UN UOMO TRANQUILLO (Tarde para la ira) di Raul Arévalo

64161_ppl

Curro è l’unico di una banda di quattro criminali che viene arrestato per una rapina in una gioielleria: scontata la pena, viene rilasciato e nutre la speranza di iniziare una nuova vita con Ana. Tornando a casa, però, trova una donna confusa e insicura e si troverà a dover affrontare un uomo che distruggendo le sue aspettative cambierà tutti i suoi piani.


LA VERITA’, VI SPIEGO, SULL’AMORE di Max Croci

coverlg_home (1)

Sballottata tra i bambini e il lavoro, Dora si rifiuta di elaborare il lutto sentimentale della fine della sua relazione: quando arriva però il momento di raccontare la verità al piccolo Pietro, il quale crede ancora che il papà sia via solo per lavoro, Dora trova allora anche la forza di reagire. Il primo passo è riappropriarsi del proprio tempo assumendo l’insolito babysitter Simone (Edoardo Pesce), poeta-bidello.


PER UN FIGLIO di Suranga Deshapriya Katugampala

Per-un-figlio-1

Provincia di una città del Nord Italia: Sunita, una donna cingalese di mezz’età, divide le sue giornate tra il lavoro di badante e il proprio figlio adolescente, che non ha un buon rapporto con sua madre. La sua cultura e le sue tradizioni rischiano di essere annullate e dimenticate.


PIIGS -OVVERO COME IMPARAI A PREOCCUPARMI E A COMBATTERE L’AUSTERITY di Adriano Cutraro, Federico Grecoù

download (1)

Realizzato dopo cinque anni di ricerche e due di riprese, Piigs è un’immersione senza precedenti e senza censure nei dogmi dell’austerity e afferma con la voce di prestigiosi economisti, intellettuali ed esperti internazionali (tra questi Noam Chomsky, Erri De Luca, Yanis Varoufakis, Federico Rampini, Stefano Fassina, Warren Mosler, Paolo Barnard) quanto l’origine della crisi dei debiti europei non risieda nell’inadeguatezza delle popolazioni dei Paesi in crisi ma nelle fondamenta stesse dell’Euro.


THE MOST BEAUTIFUL DAY – IL GIORNO PIU’ BELLO di Florian David Fitz

The-Most-Beautiful-Day–il-giorno-piu-bello-2017-1

Il bizzarro pianista Andi (33) e lo spensierato scansafatiche Benno (36)fuggono dalla clinica dove sono ricoverati dopo aver racimolato con destrezza il denaro necessario, mettendosi in viaggio in prima classe verso l’Africa alla ricerca dell’ultimo e più bel giorno delle loro vite.


DALL’ALTRA PARTE (S One Strane) di Zrinko Ogresta

201605713_2

Vesna, decide di trasferirsi con la sua famiglia tutti a Zagabria, in Croazia. Venti anni dopo, una chiamata inaspettata riporterà a galla il ricordo di un segreto che ha cercato di nascondere per molto tempo.

 

 

 

LEGION: episodio 01×06 – La recensione

ch-106-1795-1489512682428_1280w

Premete il tasto “riavvolgi”: si torna al punto di partenza. Tutto è uguale all’inizio della serie, eppure tutto è diverso: al manicomio Clockwork quello che si respira è un clima di serafica tranquillità, che va a cancellare l’inquietudine che permeava questo luogo nella prima puntata. Legion, ancora una volta, si diverte a giocare con lo spettatore: la serie sa benissimo come chi guarda sia a conoscenza della natura illusoria di tutto quello che avviene in questa puntata, e proprio per questo glielo sbatte in faccia come a dire “vediamo quanto resisti”: il tutto non vuole rimanere però una semplice puntata “riempitiva”, ma cerca di approfondire la psicologia di alcuni personaggi secondari, per l’occasione anche loro a ricoprire le vesti arancioni dei pazienti del centro di riabilitazione.

ch-106-1476-1489512682426_1280w

Su tutti troviamo Ptonomy, fino adesso confinato a personaggio estremamente marginale, ma del quale veniamo a conoscenza di un passato tragico, segnato dalla morte della madre quando lui era solo un bambino e il ricordo della quale continua a tormentarlo.  Melanie, invece, similmente alla psicologia interna della controparte del “mondo reale” è una donna incapace di accettare la scomparsa del marito che si rifugia nell’attesa remota del suo ritorno. Kerry e Cary sono morbosamente attaccati l’uno per l’altra, anche se qui non condividono lo stesso corpo biologico.  Amy, la sorella del protagonista, è una semplice infermiera. David, invece, è l’unico totalmente controcorrente, e sembra perfettamente a suo agio, quasi contento in questa realtà. L’unica a sollevare qualche dubbio sulla veridicità della loro situazione sarà Syd (che non per niente legge “Alice nel Paese delle Meraviglie”): è un piccolo particolare semplice come una porta che scompare e riappare il dettaglio che insinua il dubbio nella mente della ragazza, una cosa tanto piccola da essere sfuggita alla costruzione perfetta del regno di Lenny, che ha tutto (o quasi) sotto il suo controllo e che qui compare con le vesti della psicologa dell’istituto.

legion-chapter6-237721-640x320

Il ritmo della puntata, come abbiamo detto, è diametralmente opposto ai fuochi d’artificio dello scorso episodio, spezzando la narrazione a metà in attesa dei nuovi, prevedibili stravolgimenti delle ultime due puntate della stagione: ma questa tirata di freno a mano alla serie funziona? Purtroppo, sì e no. Se l’idea di Noah Hawley di dare un attimo di respiro allo spettatore, approfondendo al contempo i personaggi secondari, è apprezzabile, ci pare che sia proprio la grande protagonista della puntata, la Lenny di Aubrey Plaza, a funzionare così così. Se infatti la settimana scorsa avevamo mosso alcune critiche all’interpretazione emotivamente abbastanza piatta di Rachel Keller, qui la critica opposta va invece fatta alla Plaza: capiamo che il personaggio è volutamente esagerato, ma la scelta attoriale e la mimica facciale dell’attrice, specialmente in alcune scene, è veramente troppo sopra le righe. Non commentiamo nemmeno la scena del balletto, che avrebbe dovuto essere straniante e tra il divertito e il sensuale, ma che riesce solamente a dare una sensazione di “sbagliato”, imbarazzante e fuori posto che non siamo davvero riusciti a farci andare via.

vlcsnap-2017-03-19-23h14m24s795 (2)

Insomma, puntata di transizione necessaria ma che poteva essere decisamente gestita meglio: rimangono sempre lodevoli la fotografia e la scenografia, qua entrambe molto più pastose e pacate, coerentemente con il tono e il ritmo dell’episodio. Le uniche gioie della puntata la danno le sporadiche apparizioni dell’ipotetico (secondo alcune teorie del web) Shadow King, e di Oliver, vero “deus ex machina” della puntata e forse dell’intera serie.

Legion è una serie che non smette di sperimentare, nemmeno nei suoi episodi di transizione: come tutti i migliori esperimenti, però, a volte funziona e a volte no, ma noi continuiamo ad apprezzare veramente tanto il tentativo di creare un prodotto così diverso e distinto dagli altri. Nella puntata tuttavia non ci è sfuggito un particolare molto interessante: Lenny/Demone dagli Occhi Gialli dice a David di aver conosciuto suo padre, dicendo che “non è così santo come vorrebbe far sembrare”: siamo forse in vista di una possibile rivelazione della presenza del Professor X, Charles Xavier nello show?

Legion-Chapter-6-The-wall

#OutThisWeek – Le novità in sala, 20/03

Tutti i film in uscita nella penultima settimana di Marzo

Marzo sta finendo: i terzo mese dell’anno se ne va però col botto, portando con se una valanga di pellicole in uscita. Andiamole a vedere insieme!

DA LUNEDI’ 20 MARZO:

PINO DANIELE – IL TEMPO RESTERA’ di Giorgio Verdelli

Pino-Daniele-Il-Tempo-Restera

A due anni di distanza dalla scomparsa del musicista, arriva nei cinema italiani Pino Daniele – Il tempo resterà: è un viaggio attraverso la musica, i concerti e la vita del grande artista partenopeo, la cui musica è accompagnata una straordinaria serie di immagini, molte delle quali inedite. Il docu-film sarà al cinema solo il 20, 21 e 22 marzo come evento cinematografico.


DA MARTEDI’ 21 MARZO:

IL PUGILE DEL DUCE di Tony Saccucci

Il-Pugile-Del-Duce-Leone-20173399

Siamo a Roma, ed è 24 giugno 1928. Si sta per celebrare il match finale di pugilato per il titolo europeo: per la prima volta a contenderselo sono due italiani, Mario Bosisio e Leone Jacovacci, ma fra i due c’è un’incolmabile differenza. Bosisio infatti è bianco e Jacovacci, nato da padre romano e madre congolese, è mulatto: sarà uno scontro emblematico delle differenze ideologiche e degli scontri del ventennio.


DA MERCOLEDI’ 22 MARZO:

I AM NOT YOUR NEGRO di Raoul Peck

IamNotYourNegro_01

Raoul Peck ha acquisito i diritti del progetto mai realizzato di James Baldwin “Remember this house” per realizzare un documentario “testamentario” sulla secolare questione dei neri, mescolando materiali d’archivio al proprio girato sullo sfondo dell’inedito testo letto da Samuel L. Jackson.


DA GIOVEDì 23 MARZO:

ELLE di Paul Verhoeven

elle_film_still

Isabelle Huppert regge un intera pellicola grazie ai suoi sguardi e le sue reazioni misurate: Michelle è la proprietaria di una società che produce videogiochi ed è una donna capace di giudizi taglienti sia in ambito lavorativo che nella vita privata. Vittima di un stupro nella sua abitazione non denuncia l’accaduto e continua la sua vita come se nulla fosse accaduto, fino a quando lo stupratore non torna a manifestarsi e la donna inizia con lui un gioco pericoloso.


SLAM – TUTTO PER UNA RAGAZZA di Andrea Molaioli

1459327563424

Film tratto dal bestseller di Nick Hornby, Slam è la storia di Samuel, un 16 enne di cui si innamora Alice, bella e spregiudicata, che immediatamente intuisce nel ragazzo un’aura diversa dagli altri.


IN VIAGGIO CON JACQUELINE (La Vache) di Mohamed Hamidi

01 (1)

Fatah è un contadino che vive con la moglie e due figlie in un piccolo villaggio dell’Algeria. La sua passione è l’unica mucca che ha: Jacqueline, e da anni chiede di poter concorrere con lei al Salone dell’Agricoltura di Parigi. Quando finalmente la sua costanza viene premiata e riceve l’invito, però, la raccolta fondi gli consente di coprire solo il viaggio fino a Marsiglia: da lì, a Parigi si arriverà a piedi.


LA CURA DEL BENESSERE (A Cure for Wellness) di Gore Verbinski 

c049fae4ad

Un impiegato (DeHaan) viene mandato a salvare il suo capo che è rimasto bloccato in un’europea “wellness spa”: la struttura, però, ha uno scopo più sinistro del provvedere ai bisogni salutari dei suoi pazienti.


LIFE – NON OLTREPASSARE IL LIMITE (Life) di Daniel Espinosa

life-non-oltrepassare-limite-rilasciato-motion-poster-del-film-sci-fi-v5-282912

La storia dell’equipaggio di una stazione spaziale internazionale in procinto di fare una delle scoperte più importanti della storia: raccogliere la prima prova di una vita terrestre su Marte. Quando l’equipaggio inizia a svolgere le prime ricerche sul campione, capirà di trovarsi di fronte una forma di vita più intelligente del previsto.


NON E’ UN PAESE PER GIOVANI di Giovanni Veronesi

192003467-5ff3dcd3-01e1-4f4c-80e1-878b8775f2ad

Come tanti loro coetanei, Sandro e Luciano sentono che la loro vita in Italia non ha alcuna prospettiva: i due si scelgono istintivamente e decidono, presi da un’euforica incoscienza, di cercare un futuro per loro a Cuba, la nuova frontiera della speranza dove tutto può ancora accadere. Il progetto è quello di aprire un ristorante italiano che offra ai clienti il wi-fi (ancora raro sull’isola) grazie alle nuove ma limitate concessioni governative.


VEDETE, SONO UNO DI VOI di Ermanno Olmi

Q7R4H2UR160-koEF-U1100121377324111-1024x576@LaStampa.it

Chi era Carlo Maria Martini, e perché ha significato tanto per i milanesi e in generale i cattolici? Ermanno Olmi e Marco Garonzio, giornalista del Corriere della Sera che per decenni ha seguito l’uomo destinato (a sua insaputa) a diventare arcivescovo di Milano, ripercorrono la sua vita umana e spirituale parlando in prima persona, come se fosse lo stesso Carlo Maria Martini a raccontarsi.


MODA MIA di Marco Pollini

1scene film2

Giovannino  è un ragazzino sardo di 16 anni e ha un sogno: lavorare nel mondo della moda. E’ però anche il figlio di un pastore che lo costringe a seguire le pecore e il terreno, e lo tratta con disprezzo. Quando il ragazzo, durante una sfilata di moda amatoriale, vince un premio con vestiti realizzati con stoffe di scarto, capisce che ha l’abilità per continuare su quella strada.


CAPIRE IL PASSATO PER VIVERE FELICI (Ancient Futures: Learning From Ladakh) di Helena Norberg-Hodge, Joh Page

coverlg (1)

Il Ladakh è una terra desertica dalla bellezza selvaggia posta sull’Himalaya occidentale, un luogo di poche risorse e dal clima estremo: eppure, per più di mille anni, è stata sede di una fiorente cultura. Poi è arrivato lo sviluppo, l’inquinamento, le divisioni, l’intolleranza e l’avidità.

Alla prossima settimana!

 

 

 

 

LEGION: episodio 01×05 – La recensione

legion-chapter-5-review

Il quinto episodio di Legion sovverte tutte le (poche) certezze che ci erano state date finora, in quello che è, per adesso, l’episodio migliore della stagione.

Troviamo già dall’inizio dell’episodio un David molto diverso rispetto a quello che abbiamo imparato a conoscere: una volta tornato dal viaggio nei meandri della sua mente il ragazzo sembra molto più sicuro di sé, quasi cinico e arrogante. Dietro al suo sguardo sprezzante continuiamo a vedere, però, quel bagliore di follia che se all’inizio poteva nascondersi agli occhi dei suoi compagni d’avventura, adesso si fa troppo presente anche per loro. Quando infatti David decide di andare a salvare la sorella, prigioniera della malvagia Divisione 3, si svela a Melania Bird la verità su cosa si nasconda nella mente del mutante: un parassita, un mostro, un’entità arcaica che divora i ricordi della persona in cui risiede, alterandoli.

Il salvataggio della sorella di David vedrà il corpo del ragazzo quasi “pilotato” dai suoi stessi poteri, trasformando infatti la missione di salvataggio in un vero massacro: tutti quelli che sembravano essere il nemici principali della serie (tranne The Eye) verranno annientati dai poteri di David, polverizzati, letteralmente, con uno schiocco di dita.

ch-105-0433-1488910323171_1280w

Partiamo dicendo che è necessario elogiare come la narrazione e le scelte visive dell’episodio siano, come abbiamo già detto più volte, veramente originali e inedite (la scena senza audio è straordinaria per come è concepita): unico neo, come già altri hanno fatto notare, è la recitazione di Rachel Keller nei panni di Syd. Per quanto lo straniamento della ragazza alle situazioni sempre più assurde alle quali viene sottoposta sia comprensibile, a parte sgranare gli occhi e rimanere imbambolata, però, per adesso l’attrice non ci sembra riesca ad essere pienamente efficace nel rappresentare la sua determinazione di salvare David, né tantomeno nell’incarnare la situazione di una mutante intrappolata nell’estraniazione obbligata da qualunque tipo di contatto fisico. Che questa scelta recitativa sia voluta o meno  non è dato saperlo, ma in attesa di  vedere lo sviluppo della storia noi restiamo con un grande dubbio.

Legion-1.05-Chapter-5-the-white-room

D’altra parte invece, siamo contenti di come le fila della narrazione si stiano piano piano, miracolosamente, districando: la storia di Legion di per sé non è particolarmente complicata, ma la messa in scena e la narrazione discontinua avrebbero potuto rendere l’intero sviluppo un grosso fuoco di paglia, rischio che per adesso non sembra correre.

“Il mio nome è Legione, perché noi siamo in molti”, dice il demone nel vangelo di Marco 5, 10-20: non è un caso che sia proprio questo il nome di questa serie. Quanti saranno veramente i “molti” che albergano nella mente di David? Che Syd, Melania Bird e tutti gli altri siano nient’altro che altre personificazioni delle personalità multiple del mutante? In attesa di scoprire quante più cose possibili nei tre episodi che rimangono alla conclusione di questa stagione (Legion è stato rinnovato ufficialmente per una seconda stagione), ci prepariamo a farci esplodere il cervello proprio come nel suggestivo poster della serie.

IMG_1377

#OutThisWeek – Le novità in sala, 13/03

Tutti i film al cinema in uscita durante la terza settimana di Marzo

Siamo già arrivati alla terza settimana di Marzo, e insieme all’allergia tornano anche parecchi personaggi conosciuti. Ecco infatti che ritroviamo sul grande schermo il corrucciato faccione di Keanu Reeves in John Wick 2, l’ancora più corrucciato volto di Samara in The Ring 3 (remake/reboot/sequel della famosa saga della videocassetta mortale), e infine Belle (Emma Watson) e “la bestia” nel remake live-action di, appunto, La Bella e la Bestia.

Ecco tutte le pellicole:

DAL 16 MARZO:

LA BELLA E LA BESTIA (Beauty and the Beast) di Bill Condon

beauty-and-the-beast

Ecco finalmente approdare in sala l’atteso adattamento live-action del classico Disney de La Bella e la Bestia: il film sarà un vero e proprio musical e includerà tutte le canzoni già universalmente conosciute e amate nell’originale. Il ruolo di Belle sarà di Emma Watson, mentre il motion-capture della bestia sarà interpretato da Dan Stevens (star protagonista del nostro amato tv-show Legion).


JOHN WICK 2 (John Wick: Chapter Two) di Chad Stahelski

john-wick-2

Ecco il ritorno sul grande schermo anche del killer professionista John Wick: dopo il bagno di sangue svoltosi nel primo film della serie, il desiderio di vendetta dello spietato Keanu non si placa. Nel Capitolo 2 a trascinarlo di nuovo dentro è un boss italiano, Santino D’Antonio, che vuole rubare il posto della sorella Gianna alla Gran Tavola. Che la carneficina abbia inizio.


LOVING di Jeff Nichols

loving

Una straordinaria Ruth Negga, candidata all’Oscar, accompagna Joel Edgerton nel ruolo da protagonista per Loving. Il muratore Richard Loving vive in una zona rurale della Virginia americana, ed è deciso a sposarsi con Mildred, ragazza afroamericana. Siamo però nel 1959 e la Virginia punisce con il carcere le unioni miste: al bianco Richard e alla nera Mildred non resta che dichiararsi colpevoli e accettare un esilio di 25 anni in un altro stato. Grazie all’interessamento della lega per i diritti civili, il caso Loving versus Virginia arriverà fino alla corte Suprema.


THE RING 3 (Rings) di F. Javier Gutiérrez

rings

Torna inaspettatamente al cinema un nuovo capitolo della fortunata serie horror di The Ring, in una veste di remake/reboot/sequel. Una giovane donna comincia a preoccuparsi per il suo ragazzo quando lo vede interessarsi ad un’oscura credenza intorno ad una misteriosa videocassetta che si dice uccida dopo sette giorni chi la guarda. Nelle ricerche per documentarsi scoprirà però qualcosa di terribile: c’è un “film dentro il film” che nessuno ha mai visto prima.


CHI SALVERA’ LE ROSE? di Cesare Furesi

1485794566052

Giulio Santelia è un anziano signore. Ha fatto del poker una professione, dimenticando il titolo di Avvocato, e dedicandosi alla sua storia d’amore con Claudio: ha anche una figlia, Valeria, rimasta orfana prestissimo, che da tempo non vive con lui, con cui ha un rapporto conflittuale e che invece adora Claudio. Valeria ha a sua volta un figlio, Marco, che ha cresciuto da sola, che adora i “nonni” e ha ereditato la passione del poker, seppur con scarsi risultati. Quando Claudio si ammala gravemente, tutto l’amore viene raccolto da Giulio in una rosa, portata al suo capezzale ogni mattina.


AEFFETTO DOMINO di Fabio Massa

coverlg

Lorenzo è un trentenne che lavora in un’associazione che si occupa di insegnare ai bambini disagiati. Tra questi c’è il piccolo Kalid, che presto gli trasmette l’amore per il “continente nero”. Quando si presenta l’occasione di andare a lavorare proprio in Africa, Lorenzo non se la lascia sfuggire. Una notizia lo costringerà però a tornare in Italia deve fare ritorno in Italia per ricevere una brutta notizia: un melanoma in fase avanzata innesca un effetto domino sulla sua vita, dal rapporto con la famiglia all’amore, all’amicizia, alle scelte.


UN TIRCHIO QUASI PERFETTO (Radin!) di Fred Cayavé

01

François Gautier è tirchio fatto e finito. La sua unica gioia è risparmiare, tanto che la sua vita è scandita in funzione di un unico obiettivo: non mettere mai mano al portafoglio. Due eventi lo costringeranno a cambiare stile di vita: si innamora di una donna e scopre di avere una figlia di cui ignorava l’esistenza.

Ci vediamo la prossima settimana!

 

 

LEGION: episodio 01×04 – La recensione

Legion-Chapter-4-2

Il tratto distintivo della serie televisiva ideata da Noah Hawley è principalmente uno: se ne frega. Se ne frega di spiegare allo spettatore qualsiasi cosa, lasciandolo a ricomporre i pezzi che gli sono stati dati. Se ne frega della storia, preferendo mantenere una narrazione sconnessa ed esteticamente unica. Se ne frega dei collegamenti con il materiale originale, intraprendendo una visione slegata dall’universo cinematografico degli X-Men. Se ne frega persino di ribadire tramite una sigla iniziale la propria identità, tanto che in questa quarta puntata il logo “Legion” dura meno di un secondo. Tuttavia, Legion può permettersi tutto questo senza stonare, perché la sua estetica continua ad essere così immediatamente riconoscibile e originale da rendere questa serie diversa da qualsiasi altra che abbiate mai avuto modo di vedere.

oliver-bird-maxw-654

La quarta puntata si apre con un uomo vestito di bianco che parla direttamente alla telecamera: scopriremo più avanti che si tratta del marito di Melanie Bird, Oliver, intrappolato in un piano astrale e che qui ci introduce all’episodio con un monologo che parla della dualità della natura umana, tra empatia e paura.

La dualità è anche il tema di fondo di tutto questo episodio, come anche forse dell’intera serie: è presente nei personaggi di Cary/Kerry, che condividono lo stesso corpo e che provano allo stesso tempo le stesse sensazioni; è presente nella psiche frammentata di David, che confonde realtà e allucinazione;  emerge infine più che mai, soprattutto, nella narrazione di questo episodio, in cui è evidente il contrasto tra quello che avviene nel mondo reale e quello che invece è solo una proiezione illusoria. Per buona parte della puntata, infatti, siamo nel mondo reale, dove seguiamo Syd, Ptonomy e Kerry indagare su cosa sia successo realmente a David prima del suo arrivo al Clockworks, in una ricerca che li condurrà fino al dr.Poole, psichiatra che aveva in cura il ragazzo: David, nel frattempo, si ritrova ancora addormentato dopo gli eventi dello scorso episodio, immerso nel tentativo di scappare dal labirinto autoimposto dalla sua stessa mente e dalle visioni che lo perseguitano.

legion-670x376

Dopo alcune puntate dove le location erano restate abbastanza statiche, concentrandosi sulla mente del giovane mutante, la narrazione di questo “Chapter 4” si fa infatti molto più dinamica e corale, con alcune sequenze di azione decisamente inaspettate. In aggiunta, arrivano anche i primi chiarimenti: scopriremo nel corso dell’episodio che il cane che compare nei ricordi di David in realtà non è mai esistito, così come che Lenny (l’amica di droghe di David) in realtà era un uomo grassoccio, Benny. Sono allora proprio queste le cose che fanno arrivare la conferma di quello che gli spettatori più attenti avevano già subodorato: quasi tutto quello che abbiamo avuto modo di vedere nei ricordi del ragazzo è finto, o perlomeno totalmente distorto.

Ma allora quanto di quello che abbiamo visto è vero, e quanto è invece una proiezione mentale o una modificazione operata dalla mente di David? Ancora non lo sappiamo, e nemmeno è detto che ci verrà data una risposta. Legion se ne frega anche di darne una e tutto quello che abbiamo, invece, sono delle idee e delle immagini da incastrare tra piani astrali, temporali, mentali diversi. Per adesso però è tutto talmente divertente che c’è da dire che alla fine, delle risposte, ce ne freghiamo un po’ anche noi.

legion