Supercondensatori per superdispositivi sempre accesi

downloadfamiglia-e-tecnologia-al-campus-la-camillaRicaricare i propri dispositivi elettronici in pochi secondi e farli durare per intere settimane non sarà più soltanto un sogno. Stando agli studi dell’Università della Florida Centrale presto sarà possibile creare dei dispositivi capaci di immagazzinare rapidamente più energia rispetto alle tradizionali batterie al litio, mantenendo la propria stabilità per oltre 30.000 cicli di ricarica.
Il segreto di questi supercondensatori sta nell’impiego di nuovi materiali bidimensionali con lo spessore di un solo atomo.Cruciale è il nuovo approccio di sintesi chimica, che ha consentito di realizzare questi super condensatori composti da milioni di microscopici fili.
Tuttavia questi prodotti non sono stati ancora brevettati e quindi non sono ancora commercializzabili, ma rappresentano comunque un importante punto di inizio per un mondo sempre più tecnologico dipendente.

 

Le nuove tecnologie sono la tomba del sesso?

smartphones-in-bed-649846Possibile che migliaia di persone preferiscano messaggiare al cellulare invece di una notte di sesso?
Sì e ad affermarlo è il dottor David Spiegelhalter, docente dell’università di Cambridge e autore di “Sex by numbers”. Secondo l’esperto, se negli anni Novanta le coppie americane più rodate facevano sesso in media circa 5 volte al mese, nel nuovo millennio si è scesi a 4, per poi giungere a 3 nell’ultimo decennio.
La colpa di questo declino del desiderio sessuale sarebbe da imputare al progresso tecnologico; tablet, smartphone e gli altri dispositivi che ci collegano al mondo minerebbero in maniera massiccia la vita sessuale di una coppia.Se infatti fino a qualche anno fa la maggiore distrazione era da attribuire alla Tv nelle camere da letto, oggi il numero degli oggetti tecnologici si è moltiplicato, rappresentando una vera e propria tomba del sesso.
Chissà se gli italiani saranno d’accordo con questo studio…