Online il bando 2017 per il nuovo triennio di Officina Pasolini

A3_OFFIC-BANDO-727x1024Impara l’arte e mettila da parte. Ama le arti e i suoi mestieri e partecipa alle selezioni del nuovo triennio di Officina delle Arti Pier Paolo Pasolini.

Il bando è già online ed è rivolto ai giovani diplomati di età compresa tra i 16 e i 29 anni (in casi particolari il limite è estendibile a 35 anni) che aspirino a frequentare una delle tre sezioni in cui si articola il Laboratorio creativo della Regione Lazio: Teatro, Canzone e Multimediale.

Il progetto è rivolto anche a giovani diplomati extracomunitari con regolare permesso di soggiorno.

Il termine ultimo per le iscrizioni è il 30 ottobre alle ore 12 e allora cosa aspettate? Fatti aiutare a coltivare il tuo talento con l’esperienza unica che solo i professionisti del settore di Officina Pasolini possono offrirvi!

Ecco il link per consultare il bando ed iscriversi alle selezioni: www.officinapasolini.it/bandoallievi-2017/

“AFTER THE END” arriva a Roma

Grazie all’intenso adattamento, curato nella regia da Enzo Masci, arriva Roma “After the End”, il  capolavoro distopico del drammaturgo contemporaneo Dennis Kelly – autore tra i più acclamati in Inghilterra, ma purtroppo poco rappresentato in Italia. Lo spettacolo nasce dalla collaborazione di due compagnie teatrali molto attive nel circuito off capitolino: la “Bracci-Schneider” e la “Freaky Lab”, e debutterà a Roma in prima nazionale presso il Teatroinscatola, dal 30 marzo al 15 aprile.

Locandina-finale-web

SINOSSI: Erano tutti in un pub quando c’è stata l’esplosione. Louise (interpretata da Claudia Genolini) si è appena risvegliata, trovandosi chiusa in un rifugio antiatomico con Mark (interpretato da Tommaso Arnaldi), l’uomo che le ha salvato la vita. I suoi amici le avevano detto che Mark era un paranoico, ma a conti fatti questa paranoia lo ha reso capace di agire prontamente quando è accaduto il peggio. Adesso tutto quello che possono fare è aspettare, chiusi in rifugio con del cibo in scatola, una radio che non cattura alcun segnale e un coltello. L’assenza di qualsiasi contatto con l’esterno e la costrizione in uno spazio fuori dal tempo, senza più regole né schemi sociali, disintegreranno la relazione fra Mark e Louise, due persone apparentemente opposte che si troveranno coinvolte in una brutale e agghiacciante lotta per il potere. Sono sopravvissuti all’attacco, ma riusciranno a sopravvivere a loro stessi?

L’opera esplora le paure della nostra società, mettendole a confronto nei loro estremi distorti attraverso uno scenario da incubo…ma terribilmente plausibile.

Debutta al Teatro Belli “Noi Romane – Noantre”: La parola alle donne di Roma!

foto-NOANTRE-1180x650.jpg

Martedì 14 marzo si è tenuto al Teatro Belli di Roma il debutto di “Noi Romane – Noantre”. Lo spettacolo ha ripercorso, tramite le storie e le leggende di alcune donne romane del passato, la figura femminile nel corso dei secoli riuscendo a far ridere, riflettere ed emozionare. Le rappresentazioni hanno raccontano aneddoti e leggende storiche riguardanti Roma che hanno dato a tutto il progetto un valore aggiunto per le informazioni culturali di cui si viene a conoscenza, accompagnate da musiche e performance canore eseguite magistralmente da tutte le attrici. Tra i momenti più emozionanti quello che ha ricordato la storia delle sorelle Fontana raccontata da una sartina di nome Elide e il personaggio di Giuditta Tavani Arquati interpretato con molta passione e trasporto da una strepitosa Simona Patitucci.

La regia e il testo sono di Toni Fornari e l’idea del lavoro è nata dalla mente creativa della stessa Simona Patitucci, che insieme a Valentina Martino Ghignai, Alberta Cipriano, Ilaria Nestovito e Noemi Sferruzza, ha dato voce a queste figure femminili storiche della città eterna.

Lo spettacolo sarà in replica al Teatro Belli fino al 9 di Aprile e vista la capacità della messa in scena di fondere comicità, cultura ed emozioni non va assolutamente perso!

Chiudere l’anno con una risata

Una chiusura dell’anno col botto all’Auditorium Parco Della Musica di Roma. Mentre ci si interroga sul concertone, c’è la certezza di vedere nuovamente Gigi ProiettiViale Pietro de Coubertin 30 con il suo straordinario spettacolo teatrale “Cavalli di Battaglia” che “non lo ha mai tradito”.

Dopo le 21 repliche dall’edizione Luglio Suona Bene 2015, l’artista romano è pronto ad illuminare anche l’ultima notte dell’anno con il suo più grande successo. Esso infatti è un excursus del suo repertorio con tratti drammaturgici, parodistici, mimici e popolari.

Sul palco sarà accompagnato da un’orchestra di 25 elementi diretti da Mario Vicari, da un corpo di ballo, da Marco Simeoli e Claudio Pallottini – attori del suo Laboratorio che da diversi anni partecipano ai suoi spettacoli – e dalle figlie Susanna e Carlotta, in grado di stupire con le loro qualità vocali e la loro vis comica.

Insomma, se siete ancora indecisi su cosa fare a Capodanno, non perdetevi lo spettacolo di quest’artista poliedrico. I biglietti sono ancora disponibili!

Infoline:  06-80241281
Biglietteria:06 – 892101 (a pagamento)
Orari: lun-sab 11-18
www.auditorium.com