Quando il gospel incontra il rock

vocal
La musica può essere interpretata in qualsiasi modo, come dimostra il fenomeno intramontabile delle cover. Ma ci sono casi che l’originalità prende il sopravvento, ed escono fuori prodotti inaspettati. Capita a pennello con i Vocal Blue Trains, il giovane coro fiorentino che sta stupendo nel panorama nazionale e internazionale.

Attraverso il loro ‘gospel elettronico’, essi hanno inciso alcune cover di brani intramontabili, raggiungendo un livello davvero alto con quest’ultimo dei Nirvana. Parliamo della memorabile ‘Smells Like Teen Spirits’, realizzata in un magazzino abbandonato nel territorio toscano, attraverso tonalità eccentriche, sicuramente lontane dallo stile originale. Grazie ad un ‘mix’ tra gospel e sonorità contemporanee, vicine al downtempo e il grime, il famosissimo pezzo dei Nirvana assume un connotato diverso e al tempo stesso brillante. “L’intuizione”, racconta il direttore Alessandro Gerini, “è stata quella di sperimentare un nuovo modo di produrre ed arrangiare la musica vocale, avvicinandola alle ritmiche di matrice r’n’b e hip hop”.

Uno stile già noto ai fan dei Vocal Blue Trains che, dopo le performance ascoltate nel loro primo anno di attività (farcite di collaborazioni pregiate come con Gigi Proietti e del meeting in Repubblica Ceca), sono pronti a riabbracciare il collaudato coro nell’Auditorium Sant’Apollonia di Firenze il prossimo 14 Maggio. Un appuntamento importante, pronto a bissare il successo dell’esordio alla Sala Vanni sempre nel capoluogo toscano.

‘Quando non senti la sveglia’: il nuovo video degli Actual

actual.jpg

Quanti di voi la mattina riescono ad alzarsi nell’ora impostata nella sveglia del cellulare? Quante volte tale orario viene posticipato, senza pensare ai vari impegni che bisogna affrontare durante la giornata?  Diciamo la verità, a tutti è capitato, almeno una volta nella vita, di rimanere nel letto e riposare qualche minuto in più ignorando la sveglia. Questa situazione viene raccontata con grande ironia nel nuovo lavoro degli Actual, duo comico formato da Leonardo Bocci e Lorenzo Tiberia.

Quando non senti la sveglia‘ rappresenta la condizione che ognuno di noi vive quando sente la tanto odiata sveglia, che viene posticipata all’infinito nonostante gli impegni e i richiami dei vari familiari. Lorenzo lo sa, ed è proprio per questo che prima di andare a dormire imposta diversi orari sul suo cellulare. Pezzo forte della prima parte del video è la comparsa del figlio del protagonista diventato ormai anziano: una scena molto  divertente che rappresenta i minuti che passano rapidi e inesorabili mentre si rimane a dormire nell’amato letto. Un lasso di tempo in cui può accadere qualcosa di importante, proprio come dimostra la frase pronunciata dal figlio “Dobbiamo andare al parco papà, stanno inaugurando la metro c“. Nella seconda parte del video fa la sua comparsa Leonardo, nella parte della sveglia, che rimprovera Lorenzo dell’uso inappropriato dell’oggetto, intrappolandolo per punizione al suo interno. L’intervento di Leonardo è molto significativo e rappresenta quasi un invito, rivolto a tutti noi, a rispettare l’orario stabilito la sera. Negli ultimi secondi di video Lorenzo, intrappolato nella sveglia, cerca di richiamare a gran voce  la sua ragazza, che rimane invece a dormire come se niente fosse. Forse la dimostrazione che niente e nessuno può farci alzare al primo orario stabilito con la nostra ‘nemica’ sveglia…

Di seguito il link del video ‘Quando non senti la sveglia’:

https://www.facebook.com/actualproduction/?fref=ts

“First time i fell in love”: l’avventura di un orsetto nel terzo videoclip di Yuri Santos

E’ uscito il 14 dicembre “First time i fell in love“, il terzo video di Yuri Santos, per la regia di REPLAY filmakerJacopo Mancini (in collaborazione con Superview) e distribuito dall’etichetta  MZK Lab. Il cantante ha sfornato a maggio il suo primo album “Love Frames“, registrato negli studi Muziki di Formello (RM). Il video racconta la storia di un orsetto all’avventura, che dopo tanto peregrinare incontra in un bosco la sua amata, alle prese con la raccolta dei frutti. La clip si conclude con i due che trascorrono un’intera notte davanti ad un falò, con l’orsetto alle prese con una canzone da far ascoltare alla sua nuova campagna .  Un album con un sound moderno, che ti permette di viaggiare con il cuore e la mente.  La sua profonda voce soul, ricorda il florido periodo del blues anni 50′. Importante per Yuri Santos è stato l’incontro con il sound elettronico-sperimentale dell’etichetta discografica prima citata, con cui ha pubblicato il suo primo album.

“Diregiovani.it” parla dell’album come di “una voce e tanti ritmi”, mentre “Culturiamo” descrive il cantante con origini afro-italiane come “un artista versatile, dal futuro roseo”.

 Di seguito il nuovo videoclip del cantante: